Fuma una "canna" con gli amici alla villa, ma ha 12 dosi di marijuana nel marsupio: denunciato

Un 19enne di Chieti ha cercato di giustificarsi, spiegando che si trattava di droga per consumo personale, ma i carabinieri non gli hanno creduto

Avevano deciso di appartarsi alla villa comunale di Chieti, per fumare una "canna" in compagnia. Ma i giovanissimi, quattro ragazzi appena maggiorenni, lunedì pomeriggio, sono stati sorpresi dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile.

Appena hanno avvistato i militari, hanno tentato di disfarsi della sigaretta di marijuana, ma con scarso successo: è stata recuperata ancora integra dai carabinieri, accanto al marsupio di uno dei ragazzi, poggiato sul tavolino. A quel punto, è scattata la perquisizione a carico dei quattro. 

Nel marsupio di F.A., 19 anni, di Chieti, sono state trovate altre dodici dosi di marijuana pronte alla vendita. Il ragazzo ha cercato di giustificarsi dicendo che erano destinati al consumo personale ma i carabinieri, dal momento che si trovava in compagnia di altri studenti e vista la vicinanza di alcuni istituti scolastici, hanno deciso di effettuare ugualmente una perquisizione domiciliare. 

Il giovane è stato denunciato in stato di libertà per detenzione e spaccio di stupefacenti, con l’aggravante di aver ceduto la droga in prossimità di scuole.  

canna droga-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Lutto nella sanità abruzzese: si è spenta la dottoressa Mariangela Bellisario

  • Un abruzzese nell'inferno di Wuahn in quarantena per il virus cinese

  • Coronavirus: la circolare del Ministero della Salute per non contrarre il virus cinese

  • In tribunale con gli screenshots delle conversazioni della moglie per provare il tradimento ma viene denunciato

  • L'infermiere era costretto a mansioni da Oss: condannata l'azienda sanitaria

Torna su
ChietiToday è in caricamento