Danni del maltempo, stanziati oltre 30 milioni per l’Abruzzo

Stanziati dal Dipartimento della Protezione civile 30,5 milioni di euro per risanare i danni provocati dal maltempo lo scorso inverno. La Cna: una grande occasione per le imprese

Con una delibera del 26 maggio scorso del dipartimento della Protezione civile della presidenza del Consiglio dei ministri sono stati assegnati all’Abruzzo 30,5 milioni di euro per risanare i danni provocati dal maltempo a febbraio e marzo 2015. Danni per i quali la Regione aveva dichiarato lo “stato di emergenza” nelle aree colpite.

“Una straordinaria opportunità per il risanamento idro-geologico della regione, ma anche di lavoro per le nostre imprese di costruzioni” commenta la Cna abruzese.

 I fondi andranno a coprire interventi di risanamento “a 360 gradi”: ripristino di edifici pubblici strategici e dei servizi essenziali danneggiati (inclusi quelli sanitari), scuole, beni culturali, infrastrutture elettriche, del gas, idriche e fognarie, delle telecomunicazioni, dei trasporti, viarie, sistemazione idraulica ed idrogeologica a tutela della pubblica incolumità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Primo atto del provvedimento, la nomina di un commissario delegato alla realizzazione di tutti gli interventi, nella persona di Carlo Giovani, ingegnere, dirigente del Servizio prevenzione dei rischi di Protezione civile della Regione Abruzzo; opererà a titolo gratuito, avvalendosi, secondo il testo del decreto, “«dei Sindaci dei comuni interessati dagli eventi meteorologici, delle Province interessate, nonché delle strutture organizzative e del personale della Regione Abruzzo”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Si è spento Giuseppe Sigismondi, titolare della storica tabaccheria lungo corso Marrucino

  • A fuoco chiosco in piazza Garibaldi nella notte

  • Morì all'improvviso durante l'emergenza sanitaria: una messa per ricordare l'autista della Croce Gialla Cocco

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento