Celenza sul Trigno: spezzano i tergicristalli all'auto del sindaco

Il gesto intimidatorio è avvenuto in piazza Mazzini, dove l'auto era parcheggiata. Il primo cittadino, Andrea Venosini, ha denunciato il fatto. "Non è la prima volta che vengo minacciato"

il sindaco di Celenza

Clima politico avvelenato a Celenza sul Trigno, dove l'auto del sindaco Andrea Venosini, è stata trovata danneggiata al rientro da una trasferta in Toscana: qualcuno ha spezzato i tergicristalli.

Il giovane sindaco, classe '77, eletto nella Lista Civica, racconta di aver parcheggiato la sua vettura in piazza Mazzini prima di salire su un autobus assieme ad altri concittadini per un gemellaggio culturale in Toscana.

Bolla il gesto come un "chiaro intento intimidatorio", l'ultimo di una serie più lunga. "Non è la prima volta che subisco aggressioni - racconta Venosini - oltre a essere stato minacciato e inseguito". Il sindaco di Celenza, che non aveva mai denunciato i fatti alle Forze dell'ordine, adesso ha deciso di segnalare quanto accaduto ai Carabinieri.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al Comune di Ortona concorso pubblico per sette posti a tempo indeterminato

  • Schianto nel cuore della movida dello Scalo: automobile travolge una moto

  • Accoltellata nel cortile di casa a Francavilla: non ce l'ha fatta Aliona Oleinic

  • Casoli, il mezzo agricolo gli trancia la gamba: agricoltore muore dissanguato

  • Sequestro dei macchinari dopo l'incidente mortale sul lavoro, blocco forzato alla Sevel

  • Pensionato a spasso col cane trova un chilo e mezzo di eroina nel parco

Torna su
ChietiToday è in caricamento