D'Alessandro (PD) contro il decreto sicurezza: "La Regione faccia ricorso alla Corte Costituzionale"

Il deputato del partito democratico chiede a Lolli di far costituire la Regione contro le disposizioni in materia di sicurezza pubblica

Il deputato del Pd, Camillo D'Alessandro ha chiesto pubblicamente al presidente della Regione,  Gianni Lolli di far costituire l'ente abruzzese contro il decreto Sicurezza firmato dal ministro dell'Interno Matteo Salvini.

"Siamo la regione della Brigata Maiella -ha dichiarato D'Alessandro - figuriamoci se possiamo guardare dall’altra parte quando si calpestano diritti delle persone, la loro libertà, quando viene negato il diritto all’accesso alle cure ed alla assistenza sanitaria su base discriminatoria “. 

L’Abruzzo si costituisca alla Corte Costituzionale contro il decreto Sicurezza - ha chiesto il deputato PD- il presidente Lolli porti nella prima giunta la costituzione della Regione davanti alla Corte Costituzionale ".

Il decreto contiene disposizioni in materia di sicurezza pubblica, prevenzione e contrasto al terrorismo e alla criminalità mafiosa.

Potrebbe interessarti

  • Come tenere lontani i piccioni da casa (e non solo)

  • Lido Punta Le Morge: l’unica spiaggia naturista in Abruzzo

  • Il bicarbonato fa dimagrire? Tutta la verità che devi conoscere

  • Il servizio raccolta rifiuti si ferma sulla strada principale, protestano i residenti di via Ortiz

I più letti della settimana

  • Francavilla, parabrezza lesionati dalla grandine: è polemica sulle multe

  • Scontro fra un'auto e una bisarca: muore l'automobilista

  • Investito in moto: muore dopo due giorni il dottor Buzzelli, primario del San Pio

  • Picchia la ex moglie nel parcheggio, il figlio piccolo chiede aiuto alla polizia: l'uomo viene arrestato

  • Muore in ospedale dopo due interventi chirurgici, la Procura apre un'inchiesta

  • Ortona, incidente stradale tra un'auto e uno scooter: ragazza in gravi condizioni

Torna su
ChietiToday è in caricamento