D'Alessandro (PD) contro il decreto sicurezza: "La Regione faccia ricorso alla Corte Costituzionale"

Il deputato del partito democratico chiede a Lolli di far costituire la Regione contro le disposizioni in materia di sicurezza pubblica

Il deputato del Pd, Camillo D'Alessandro ha chiesto pubblicamente al presidente della Regione,  Gianni Lolli di far costituire l'ente abruzzese contro il decreto Sicurezza firmato dal ministro dell'Interno Matteo Salvini.

"Siamo la regione della Brigata Maiella -ha dichiarato D'Alessandro - figuriamoci se possiamo guardare dall’altra parte quando si calpestano diritti delle persone, la loro libertà, quando viene negato il diritto all’accesso alle cure ed alla assistenza sanitaria su base discriminatoria “. 

L’Abruzzo si costituisca alla Corte Costituzionale contro il decreto Sicurezza - ha chiesto il deputato PD- il presidente Lolli porti nella prima giunta la costituzione della Regione davanti alla Corte Costituzionale ".

Il decreto contiene disposizioni in materia di sicurezza pubblica, prevenzione e contrasto al terrorismo e alla criminalità mafiosa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba di dieci mesi rischia di soffocare al centro commerciale: salvata da un infermiere

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Un abruzzese nell'inferno di Wuahn in quarantena per il virus cinese

  • Lutto nella sanità abruzzese: si è spenta la dottoressa Mariangela Bellisario

  • Tragico incidente: auto finisce in un fosso a pochi metri dalla cerimonia per Rigopiano, morta una donna di Chieti

  • Trova i ladri in camera da letto mentre gioca alla Play: paura in casa a Vasto Marina

Torna su
ChietiToday è in caricamento