D'Alessandro (PD) contro il decreto sicurezza: "La Regione faccia ricorso alla Corte Costituzionale"

Il deputato del partito democratico chiede a Lolli di far costituire la Regione contro le disposizioni in materia di sicurezza pubblica

Il deputato del Pd, Camillo D'Alessandro ha chiesto pubblicamente al presidente della Regione,  Gianni Lolli di far costituire l'ente abruzzese contro il decreto Sicurezza firmato dal ministro dell'Interno Matteo Salvini.

"Siamo la regione della Brigata Maiella -ha dichiarato D'Alessandro - figuriamoci se possiamo guardare dall’altra parte quando si calpestano diritti delle persone, la loro libertà, quando viene negato il diritto all’accesso alle cure ed alla assistenza sanitaria su base discriminatoria “. 

L’Abruzzo si costituisca alla Corte Costituzionale contro il decreto Sicurezza - ha chiesto il deputato PD- il presidente Lolli porti nella prima giunta la costituzione della Regione davanti alla Corte Costituzionale ".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il decreto contiene disposizioni in materia di sicurezza pubblica, prevenzione e contrasto al terrorismo e alla criminalità mafiosa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Coronavirus: 116 nuovi casi in Abruzzo, 40 in provincia di Chieti

  • Coronavirus: dimesso dall'ospedale un paziente trattato con il farmaco sperimentale Tocilizumab

  • Coronavirus in Abruzzo, Marsilio: "Un pizzico di speranza dai dati dei nuovi contagi"

  • Coronavirus, in Abruzzo sono morte altre 10 persone

  • Diffondono il panico con il vocale su Whatsapp che accusa il commerciante: denunciati per procurato allarme

Torna su
ChietiToday è in caricamento