Cybersicurezza, parte dalla Tekne di Ortona la sfida ai droni [VIDEO]

La prima dimostrazione di cybersecurity anti drone ad uso civile per la sicurezza nei luoghi pubblici si è svolta in occasione dei 30 anni dell’azienda di innovazione tecnologica

Arriva da Ortona la più sofisticata tecnologia antidrone ad uso civile per la sicurezza pubblica.

La prima dimostrazione  si è tenuta sabato in occasione dei 30 anni dell’azienda di innovazione tecnologica Tekne, che ha sviluppato tra i migliori sistemi di jamming al mondo diventando leader del mercato anche in ambito internazionale. 

Il jammer tekne è un sistema “disturbatore di frequenze” che permette nello specifico di mettere eventuali droni commerciali nella fase cosiddetta di stallo. Il sistema è un sistema all’avanguardia nel mondo ed è osservato con attenzione da molti Paesi del mondo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla cerimonia sono intervenuti anche il prefetto di Chieti Giacomo Barbato, il comandante provinciale dei carabinieri Florimondo Forleo, il comandante provinciale della Guardia di Finanza Serafino Fiore, il senatore Gianluca Castaldi, gli onorevoli Renzo Lusetti e Giovanni Legnini, l’assessore regionale Mauro Febbo, il presidente della Provincia di Chieti e sindaco di Lanciano Mario Pupillo,  il sindaco di Ortona Leo Castiglione, il sindaco di Poggiofiorito Remo D'Alessandro,il vicepresidente di Confindustria Chiieti-Pescara Paolo Campana. 

 “Vogliamo sottolineare un modello di prossimità delle istituzioni ai cittadini – ha dichiarato il prefetto di Chieti Giacomo Barbato -   le Aziende rappresentano un motore della coesione sociale che dobbiamo valorizzare nella salvaguardia dell’’interesse nazionale. In questo caso, si aggiunge anche l’alto valore tecnologico e professionale per il territorio che dobbiamo difendere e far proliferare”.

“Oggi mostriamo al Paese l’immenso valore tecnologico di cui l’Italia dispone, non è una manifestazione di presunzione, ma è solo spirito di servizio nell’interesse nazionale – ha spiegato Ambrogio D’Arrezzo, ceo della TEKNE -   mentre altre Aziende delocalizzano, noi investiamo ancora di più nella collaborazione con il territorio, e il risultato la nostra è una realtà che ha esportato in 50 paesi del mondo tecnologia e tecnica all’avanguardia. La sfida Cyber è il futuro per la sicurezza anche in tema APR”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Sicuramente la sfida antidrone è uno dei temi di Cybersicurezza che ci porteremo avanti nel tempo. È quanto di più cyber possiamo immaginare perché è una interazione totale tra uomo- macchina, quindi hardware,il tutto mediato da una componente software di altissimo livello“ ha concluso il prefetto Barbato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dolore e sgomento per la morte di Ottavio De Fazio, il motociclista caduto durante un'uscita

  • Impiegata positiva al Covid-19, chiude ufficio postale di Francavilla al Mare

  • Schianto mortale lungo la Tiburtina: motociclista di Chieti perde la vita

  • In Abruzzo arrivano i Condhotel, stanze d'albergo vendute ai privati

  • Smantellata la rete che riforniva di droga la provincia di Chieti: arrestate 13 persone

  • SpaceX sui cieli di Chieti: emozione per il lancio della navicella nello spazio

Torna su
ChietiToday è in caricamento