Coronavirus, paziente rientrato dalla Cina in isolamento all'ospedale di Chieti: "Ha febbre e tosse"

Attivato il protocollo precauzionale: l'uomo, di nazionalità italiana, è stato trasferito in sorveglianza sanitaria nel reparto di malattie infettive per essere sottoposto agli accertamenti necessari

Da oggi pomeriggio un adulto di nazionalità italiana è sotto osservazione al policlinico di Chieti.

L'uomo, residente in città, è arrivato al pronto soccorso dell'ospedale SS. Annunziata indossando una mascherina, con sintomi febbrili e una leggera tosse. All'accettazione ha riferito di essere rientrato dalla Cina lo scorso 28 gennaio.

Al triage è stato quindi attivato il protocollo precauzionale introdotto per il Coronavirus: il paziente è stato trasferito in sorveglianza sanitaria nel reparto di malattie infettive dove è ricoverato in isolamento per essere sottoposto agli accertamenti necessari per formulare la diagnosi.

La notizia ha letteralmente scatenato il panico tra chi oggi era presente al policlinico. 

Dalla Asl precisano che il pronto soccorso dell’ospedale teatino "non è mai stato chiuso ed è perfettamente operativo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, famiglie in isolamento a Pescara dopo contatti con contagiati

  • Dai tavoli de "La Pecora Nera" al cinema per adulti: il primo film di Marilena Di Stilio

  • Coronavirus, riunione operativa in Regione: obbligo di isolamento per chi ha avuto contatti con le zone rosse

  • Coronavirus: 17enne in isolamento all'ospedale di Vasto, è appena tornata da Padova

  • Anffas Chieti in lutto: è morta la presidente Gabriella Casalvieri

  • Tamponamento a catena sull’Asse Attrezzato: code in direzione Pescara

Torna su
ChietiToday è in caricamento