Coronavirus, la Cisl scrive al direttore della Asl: "Tamponi per tutti i dipendenti ospedalieri"

Il sindacato scrive al direttore generale Thomas Schael per chiedere il test anche per i non sintomatici 

Il sindacato Cisl fp torna nuovamente a porre l’attenzione sull'emergenza Coronavirus all'interno della Asl Lanciano-Vasto-Chieti. In una lettera inviata al direttore generale della Asl, Thomas Schael, la Cisl denuncia "la situazioneall’interno dei presidi ospedalieri si sono verificati altri casi di contagio di operatori sanitari oltreché di pazienti ricoverati nei diversi reparti".

La Cisl Fp fa sapere che "il personale è costretto a lavorare in situazioni critiche" e per queto "avevamo evidenziato altresì la necessità e la concreta possibilità di ottimizzare l’individuazione di percorsi differenziati e ben separati organizzandoli per tempo, allo scopo di contenere il più possibile il rischio di contagio e pandemia tra i pazienti ricoverati e conseguentemente con i parenti degli stessi".

Sulle misure preventive il sindacato sottolinea come "l’aumento del numero dei tamponi sul personale dipendente, in questa fase di continuo aumento di pazienti contagiati sta mettendo a dura prova il Laboratorio autorizzato di Pescara. Siamo a conoscenza della recente autorizzazione concessa anche al Laboratorio della Asl teatina, cha però non ancora riesce a decollare per problematiche tecniche".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A questo punto il sindacato chiede l'intervento del direttore Schael: "Ormai è tempo che la Asl, vista la scarsa disponibilità di mascherine  a disposizione nelle corsie, disponga la possibilità di eseguire i tamponi anticipatamente, oltre che ai pazienti che si recano in Pronto Soccorso , anche a tutto il personale dipendente o almeno a tutti gli operatori che lavorano negli Ospedali dotati di Pronto Soccorso, indipendentemente dall’essere o meno sintomatici". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Si è spento Giuseppe Sigismondi, titolare della storica tabaccheria lungo corso Marrucino

  • A fuoco chiosco in piazza Garibaldi nella notte

  • Morì all'improvviso durante l'emergenza sanitaria: una messa per ricordare l'autista della Croce Gialla Cocco

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento