Palpeggiò al seno la dipendente, condannato commercialista

Secondo l'accusa, l'episodio risale al 2014, durante i festeggiamenti per una pratica andata a buon fine

Approfittando dei festeggiamenti per una pratica andata a buon fine, avrebbe molestato una sua dipendente di 41 anni, con un bacio e palpeggiamenti al seno. Per questo, un commercialista 71enne di Lanciano è stato condannato a 1 anno e 8 mesi di reclusione, pena sospesa, e al risarcimento di 10mila euro. 

Secondo quanto ricostruito nel processo, il fatto risale all'11 novembre 2014 nello studio del professionista. Dopo quell'episodio, la donna prese alcuni giorni di malattia e poi diede le dimissioni, rivolgendosi alla giustizia. Il difensore del commercialista ha sempre negato le accuse, sostenendo che la vicenda sarebbe nata per una controversia di lavoro. 

Il pm Francesco Carusi ha invece chiesto la condanna a 1 anno e 8 mesi di reclusione, accolta dal collegio presieduto dal giudice Andrea Belli.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Video | Le associazioni contro Mirò: "Costruzioni abusive da abbattere"

  • Politica

    Basta autocertificazioni per gli stranieri che vogliono la casa popolare: il consiglio comunale dice sì

  • Salute

    L'assessore regionale Verì in visita alla Asl: "La priorità è risolvere le carenze di figure professionali"

  • Meteo

    La primavera fa i capricci: domani tornano freddo e pioggia

I più letti della settimana

  • Infermiera in Inghilterra, la storia di Chiara: "In due settimane contratto a tempo indeterminato"

  • Viaggiava con oltre 60 mila euro in contanti nascosti nel bagaglio a mano, fermata una passeggera

  • Nasconde la droga nel panino che sta mangiando, giovane denunciato con due amici

  • Travolto e ucciso per una mancata precedenza: automobilista patteggia 1 anno e 7 mesi

  • Graffiti anti vandali su palazzo Baldassarre: li realizza il teatino Fantacuzzi

  • Ruba nei supermercati con la borsa schermata: condannato

Torna su
ChietiToday è in caricamento