"Se il Comune non paga siamo nei guai": l'appello alle donazioni del canile rifugio di Chieti

I 200 cani ospitati nella struttura hanno bisogno di cibo umido, scatolette e cibo secco, ma si possono anche effettuare donazioni in denaro

"Se il Comune non paga siamo nei guai". Inizia così l'ultimo post sulla pagina Facebook del canile rifugio di Chieti, gestito dall'associazione Asada. Con la foto di uno dei 200 pelosi assistiti ogni giorno, si lancia l'appello a tutti gli amanti degli animali per un aiuto concreto: "Siamo veramente in rosso, grazie a chi donerà, i nostri 200 cani stanno attraversando un periodo di ristrettezze".

In particolare, i cani ospiti della struttura di località Vallepara hanno bisogno di cibo umido, scatolette e cibo secco, qualunque cosa necessaria al loro benessere. 

Per qualunque informazione, o per dare un altro tipo di aiuto, si possono chiamare i numeri 3662745052 o 3471519705. Chi, invece, preferisse fare donazioni in denaro, può farlo versando la quota sull'Iban IT72M0200815503000102689057.

Potrebbe interessarti

  • Come tenere lontani i piccioni da casa (e non solo)

  • Teli e canotti per prevenire i danni della grandine: l'ingegno degli abruzzesi fa il giro del web

  • Lido Punta Le Morge: l’unica spiaggia naturista in Abruzzo

  • Il bicarbonato fa dimagrire? Tutta la verità che devi conoscere

I più letti della settimana

  • Ferito a una gamba mentre taglia un bidone d'acciaio a Chieti Scalo

  • Scontro fra un'auto e una bisarca: muore l'automobilista

  • Incidente in autostrada, coda di un chilometro dopo il casello di Francavilla

  • Francavilla, parabrezza lesionati dalla grandine: è polemica sulle multe

  • Picchia la ex moglie nel parcheggio, il figlio piccolo chiede aiuto alla polizia: l'uomo viene arrestato

  • Addio Settimana Mozartiana: l’estate teatina riparte dalla musica classica, tutti gli eventi fino a settembre

Torna su
ChietiToday è in caricamento