Cocaina negli slip: arrestato dopo la perquisizione

Arrestato dalla polizia, lo spacciatore era stato già sottoposto agli arresti domiciliari

Gli uomini del Commissariato di Vasto hanno arrestato un uomo di etnia rom, residente a Vasto, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

L'arresto dopo una perquisizione nell'appartamento in cui il soggetto era già sottoposto alla detenzione domiciliare con l’applicazione del braccialetto elettronico. La polizia, che da tempo aveva notato un intenso andirivieni di tossicodipendenti nei pressi della sua abitazione, ha deciso di fare irruzione all’interno dove sono stati trovati circa 55 euro sul tavolo della cucina, provento di una precedente cessione di sostanze stupefacenti e, occultato negli slip dell’uomo, un involucro di cellophane trasparente contenente 8 grammi di cocaina. Stupefacente e denaro sono stati sequestrati.

L'uomo, che era stato già condannato in secondo grado a quattro anni e sei mesi di reclusione, stavolta è finito in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, famiglie in isolamento a Pescara dopo contatti con contagiati

  • Dai tavoli de "La Pecora Nera" al cinema per adulti: il primo film di Marilena Di Stilio

  • Coronavirus, riunione operativa in Regione: obbligo di isolamento per chi ha avuto contatti con le zone rosse

  • Coronavirus: 17enne in isolamento all'ospedale di Vasto, è appena tornata da Padova

  • Anffas Chieti in lutto: è morta la presidente Gabriella Casalvieri

  • Coronavirus, negativo il tampone sulla giovane ricoverata a Vasto

Torna su
ChietiToday è in caricamento