In auto con due chili di cocaina pura: arrestato dopo inseguimento da Chieti Scalo a Vasto

Duro colpo al traffico di droga da parte dei carabinieri del comando provinciale. In manette un 32enne: viaggiava su una vettura munita di doppiofondo con dispositivo di apertura con telecomando

Duro colpo al traffico di droga assestato dai carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale di Chieti che nel pomeriggio di ieri hanno arrestato in flagranza T.M., 32enne di nazionalità albanese, incensurato, domiciliato in provincia di Rimini, per traffico e illecita detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

L’uomo è stato fermato dai militari al termine di un servizio di osservazione iniziato nel primo pomeriggio a Chieti Scalo, quando lo stesso aveva insospettito i carabinieri per la condotta di guida, con frequenti accelerazioni e rallentamenti, probabilmente nel vano tentativo di assicurarsi che nessuno lo stesse pedinando, e per l’intestatario del veicolo risultante residente in Romagna. 

La pattuglia lo ha seguito fino all’altezza del casello autostradale Vasto sud dove  è stato bloccato e si è proceduto a una  perquisizione personale e sull’autovettura, una Volkswagen Tiguan. All’interno sono stati recuperati due panetti di cocaina, ben confezionati, del peso complessivo di due chili riportanti il logo “457”. La droga era celata all’interno di un doppiofondo ricavato nel bagagliaio ed accessibile con meccanismo di apertura avente serratura elettronica attivabile con radiocomando e combinazione inserimento retromarcia e accensione tergilunotto (foto).

Da un esame effettuato dai carabinieri del laboratorio analisi sostanze stupefacenti del comando provinciale di Chieti, la cocaina sequestrata è risultata di ottima qualità, con un grado di purezza vicina al 70% che permetteva di stimare la realizzazione di circa 9mila dosi medie, destinate molto probabilmente 
al litorale della provincia teatina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il trafficante sono quindi scattate le manette ai polsi e, su disposizione del pm di turno è stato associato alla casa circondariale di Chieti. Sequestrata per la confisca l’auto. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • L'infettivologo: "Aspettiamoci 2-3mila casi in Abruzzo. Fine di questa fase? Almeno altre 4-6 settimane"

  • Covid-19, il laboratorio dell'Ud'A di Chieti pronto per eseguire i test: si parte con gli operatori sanitari

  • Coronavirus: altri sei morti in Abruzzo, due erano della provincia di Chieti

  • Se ne è andata la professoressa Lea Curti Pancella

  • Coronavirus: 116 nuovi casi in Abruzzo, 40 in provincia di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento