Cittadella della Pubblica Amministrazione: aumenta a 31 milioni l’importo per realizzare i lavori alla ex Berardi

Il collegio di vigilanza ha sottoscritto l’integrazione dell’accordo di programma per il recupero dell’ex caserma Berardi. Aggiornamento a settembre per verificare lo stato dei lavori

Si è riunito questa mattina, nella sede del Comune di Chieti, e presieduto dal sindaco Umberto Di Primio, il Collegio di Vigilanza relativo al coordinamento delle attività per la Cittadella della Pubblica Amministrazione.

Agenzia del Demanio e Comune di Chieti hanno firmato una integrazione dell’accordo di programma per il recupero funzionale degli immobili della ex Caserma Berardi (in attuazione del piano di razionalizzazione delle sedi delle amministrazioni dello Stato sottoscritto il 12 dicembre 2015) che sancisce l’incremento dell’importo complessivo dell’intervento da 15.000.000,00 di euro  31.270.000,00, a seguito delle verifiche sismiche e delle indagini strutturali condotte dal Provveditorato alle Opere Pubbliche. 

“31milioni e 270mila euro è il valore complessivo degli interventi, consistenti nella ristrutturazione edilizia degli immobili, che non riguarderanno la sola manutenzione ordinaria e straordinaria del complesso, inerente la trasformazione della ex Caserma Berardi in Cittadella della Pubblica Amministrazione – spiega il sindaco Di Primio -. Questa mattina, con il Direttore dell’Agenzia del Demanio/Direzione Regionale Abruzzo e Molise, ho sottoscritto l’integrazione all’accordo che prevede interventi anche da parte del Comune di Chieti, in particolare, la realizzazione di un grande parcheggio interrato con fondi a valere sul Programma Straordinario per la riqualificazione delle Periferie e uno a raso in una porzione dell’ex Caserma, in stretta adiacenza funzionale con via Padre A. Valignani, via Pantalone Rapino e via Ferdinando Ferri. Un’area che sarà al servizio della comunità e, ovviamente, anche di tutti gli uffici che saranno ubicati all’interno della ex caserma. 
Tra un mese il Consiglio Comunale dovrà approvare la ratifica dell’accordo firmato oggi, dando slancio a una delle opere più importanti per il nostro territorio”.

All’incontro di stamani hanno partecipato il prefetto di Chieti Giacomo Barbato, il direttore dell’Agenzia del Demanio/Direzione Regionale Abruzzo e Molise Raffaella Narni, il vicedirettore dell’Agenzia del Demanio/Direzione Regionale Abruzzo e Molise Marcello Bosica, il responsabile Unità Operativa Sviluppo Servizi presso l’Agenzia del Demanio/Direzione Regionale Abruzzo e Molise Chiara Margani, il dirigente dell’Ufficio Lavori Pubblici del Comune di Chieti Paolo Intorbida e il funzionario dell’Ufficio Urbanistica del Comune di Chieti Lucia Morretti. 

“Sono molto soddisfatto del lavoro svolto nel corso delle riunioni tecniche – ha detto il prefetto Barbato –. Il Comitato di Vigilanza non cessa la sua attività ma continuerà a vigilare sui successivi atti”. 

Il tavolo tecnico si aggiornerà a settembre al fine di verificare lo stato di avanzamento dei lavori. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al Comune di Ortona concorso pubblico per sette posti a tempo indeterminato

  • Schianto nel cuore della movida dello Scalo: automobile travolge una moto

  • Accoltellata nel cortile di casa a Francavilla: non ce l'ha fatta Aliona Oleinic

  • Casoli, il mezzo agricolo gli trancia la gamba: agricoltore muore dissanguato

  • Va a prendere il figlio a scuola e viene investito in pieno centro

  • Sequestro dei macchinari dopo l'incidente mortale sul lavoro, blocco forzato alla Sevel

Torna su
ChietiToday è in caricamento