Chiusa la strada per il Rifugio Pomilio, Confartigianato si scaglia contro la politica

Presidente e direttore Angelozzi e Giangiulli parlando di duplice danno, turistico ed economico e chiedono una soluzione rapida

Anche Confartigianato Imprese Chieti L'Aquila, con una nota del presidente e del direttore Francesco Angelozzi e Daniele Giangiulli, si schiera accanto al Rifugio Pomilio. La strada per raggiungerlo, infatti, è chiusa da venerdì scorso, a seguito di un'ordinanza della Provincia, contro la quale il sindaco di Rapino Rocco Micucci ha presentato un diffida, ricevendo la solidarietà dell'omologo di Pretoro, Diego Giangiulli.

E, ora, l'associazione di categoria taccia la vicenda come "assurda", accusando: "La politica non fa che ripetere quanto il turismo possa essere il volano dell'economia abruzzese, ma poi siamo costretti ad assistere ad eventi paradossali, come questo, nel pieno della stagione turistica invernale". 

Nel ricordare che i gestori del Rifugio sono associati a Confartigianato, presidente e direttore parlano di "duplice danno". Da un lato quello al turismo, "perché la struttura, in uno dei luoghi più belli e suggestivi d'Abruzzo, all'interno di un parco nazionale, richiama ogni anno, soprattutto durante la stagione invernale e sciistica, migliaia di utenti".

Dall'altro, dal punto di vista economico: "Di fatto - affermano Angelozzi e Giangiulli - con l'ordinanza in questione si stronca un'attività commerciale, con tutte le conseguenze del caso. Si tratta di persone che, con passione e dedizione, investono impegno ed energie in quello che fanno, nella promozione dell'Abruzzo e dei suoi prodotti e che al momento sono perfino impossibilitate a raggiungere la sede di lavoro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Tutto questo è inaccettabile. L'auspicio è che si possa trovare al più presto una soluzione, evitando i soliti rimpalli di competenze e responsabilità", concludono Angelozzi e Giangiulli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dolore e sgomento per la morte di Ottavio De Fazio, il motociclista caduto durante un'uscita

  • Impiegata positiva al Covid-19, chiude ufficio postale di Francavilla al Mare

  • Schianto mortale lungo la Tiburtina: motociclista di Chieti perde la vita

  • I benefici del fitwalking, la camminata veloce che fa perdere peso

  • SpaceX sui cieli di Chieti: emozione per il lancio della navicella nello spazio

  • Ex carabiniere ucciso con tre colpi di pistola: caccia all'assassino e al complice che l'ha aiutato a fuggire

Torna su
ChietiToday è in caricamento