Vittoria! "Chiarini" a Palazzo de' Mayo per la mostra di Trieste Del Grosso

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Vittoria! Come avevamo proposto, tra l'altro dando spazio alcune settimane fa al pensiero dello storico e scrittore Mario D'Alessandro, il busto del giovane esploratore teatino Giovanni Chiarini che è stato chiuso per anni in un magazzino comunale fra le polemiche, lontano dal sole e dallo sguardo dei visitatori, ha rivisto nuovamente la luce per essere trasportato con un carrellino in Palazzo de Mayo dove la Fondazione Carichieti ha organizzato una mostra su Trieste Del Grosso, il giovane scultore, militare e patriota teatino, caduto durante la Seconda Guerra Mondiale in una casa vicino in zona Sacro Cuore, che ha realizzato il busto del Chiarini in occasione della nascita dell'Impero Italiano durante il "Ventennio" fascista.

In attesa che la statua venga ricollocata alla Villa Comunale, meglio ancora se in Piazza Mazzini, dove venne posizionata oltre ottant'anni fa, siamo contenti che ancora una volta una proposta del Censorino Teatino sia  stata ascoltata.

Torna su
ChietiToday è in caricamento