Il generale Carlo Cerrina è il nuovo comandante della Legione carabinieri “Abruzzo e Molise”

Subentra a Michele Sirimarco, che andrà a ricoprire l’incarico di Comandante della Legione Allievi Carabinieri di Roma

Cambio al vertice del Comando Legione Carabinieri Abruzzo e Molise di Chieti. Nella mattinata di venerdì 31 agosto, presso la caserma “Pasquale Infelisi” a Chieti il Generale di Brigata Carlo Cerrina assumerà il comando della Legione Carabinieri Abruzzo e Molise, subentrando al Generale di Brigata Michele Sirimarco, che andrà a ricoprire l’incarico di Comandante della Legione Allievi Carabinieri di Roma. 

La cerimonia avverrà alla presenza del Generale di Corpo d’Armata Vittorio Tomasone, comandante interregionale Carabinieri “Ogaden” di Napoli,

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cerrina, 55 anni, nato a Piave di Cadore (BL), sposato con due figli, laureato in Giurisprudenza e Scienze politiche presso gli atenei di Parma e Catania, inizia la sua carriera nel 1979 alla scuola militare “Nunziatella” di Napoli. Promosso al grado di Capitano ha prestato a lungo servizio in Sicilia, al Comando della Compagnia dei Carabinieri di Giarre dal settembre 1989 al novembre 1991 e, successivamente, da febbraio 1993 a  giugno 1997, presso il centro operativo della Direzione Antimafia di Catania. Da aprile 1998 a luglio 1999 ha poi frequentato il primo corso superiore di Stato Maggiore Interforze, conseguendo il titolo “ISSMI”, che abilita all'esercizio delle più alte funzioni dirigenziali. Impegnato anche all’estero, il Generale Cerrina ha ricoperto, presso il Comando Nato di Bruxelles, da luglio 2005 ad agosto 2008, il prestigioso incarico di Addetto Militare aggiunto per i Comitati politico militari sulla lotta al terrorismo e sulle armi di distruzione di massa. Successivamente, rientrato in Patria, ha svolto, da agosto 2008 a settembre 2011, presso il  Comando Generale dell’Arma di viale Romania in Roma, le funzioni di Capo Ufficio Armamenti ed Equipaggiamenti Speciali ed in seguito Capo Ufficio Logistico. Giunto a Parma a fine 2011, ha diretto il Comando Provinciale dell’Arma della citta ducale fino al 2014 per poi fare ritorno nella Capitale e assumere l’incarico di Capo di Stato Maggiore del Comando Scuole dell’Arma dei Carabinieri dal giugno 2015 ad ottobre 2016. Promosso al grado di Generale di Brigata, nell’ottobre 2016 è diventato Comandante della 1a Brigata Mobile dei Carabinieri. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso in casa, muore a 39 anni tecnico informatico

  • L'Abruzzo scelto per la sperimentazione dell'app Immuni con Liguria e Puglia, si parte a giugno

  • Paglieta in lutto per Antonella, mamma di tre bambini scomparsa a 34 anni

  • In Abruzzo arrivano i Condhotel, stanze d'albergo vendute ai privati

  • Decathlon investe in provincia di Chieti: apre un secondo punto vendita

  • Smantellata la rete che riforniva di droga la provincia di Chieti: arrestate 13 persone

Torna su
ChietiToday è in caricamento