Soldi falsi trattenuti e favori agli amici: arrestati due carabinieri

Ai domiciliari sono finiti comandante e vicecomandante della stazione carabinieri di San Salvo. Quattro le persone indagate nell'ambito di un'inchiesta della Dda dell'Aquila

Due carabinieri di San Salvo sono stati arrestati e posti agli arresti domicliari nell'ambito di un'inchiesta della Dda dell'Aquila. Quattro persone indagate a vario titolo nell'ordinanza di misura cautelare del Tribunale dellAquila.

I due marescialli, rispettivamente comandante e vicecomandante della stazione carabinieri di San Salvo sono indagati per peculato, accesso abusivo del sistema informatico telematico, rivelazione del segreto istruttorio e detenzione illegale di munizioni.

A uno dei due viene contestato il fatto di aver ricevuto e trattenuto delle banconote false da utilizzare come "provino" nell'ambito di un'indagine e al suo collega di aver utilizzato il sistema informatico investigativo su richiesta di due amici per controllare la targa di un'autovettura e per l'accesso alla banca dati. Uno di loro avrebbe anche rivelato a un'avvocatessa, che risulta fra gli indagati, il contenuto di alcune intercettazioni relative a un procedimento penale oltre a detenere illegalmente munizioni da guerra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due militari sono difesi dagli avvocati Alessandro Orlando e Fiorenzo Cieri del foro di Vasto

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso in casa, muore a 39 anni tecnico informatico

  • Schianto mortale lungo la Tiburtina: motociclista di Chieti perde la vita

  • Dolore e sgomento per la morte di Ottavio De Fazio, il motociclista caduto durante un'uscita

  • In Abruzzo arrivano i Condhotel, stanze d'albergo vendute ai privati

  • L'Abruzzo scelto per la sperimentazione dell'app Immuni con Liguria e Puglia, si parte a giugno

  • Smantellata la rete che riforniva di droga la provincia di Chieti: arrestate 13 persone

Torna su
ChietiToday è in caricamento