Sospesa l’attività di caccia in Abruzzo, il Wwf: “Siamo stati ascoltati”

Rinviata la discussione sul calendario venatorio 2019/2020. Fino al 17 settembre tutto bloccato

Sarà una domenica senza caccia per gli abruzzesi. Ieri  è stato sospeso il calendario venatorio dopo la sospensione del primo a seguito del ricorso del Wwf.

“Il rinvio della discussione sul calendario venatorio”, dichiara Filomena Ricci, delegato del Wwf Abruzzo, “conferma che l’iter seguito per l’approvazione presenta delle criticità, che abbiamo puntualmente segnalato. La Regione ha pubblicato la proposta di un nuovo calendario venatorio senza però sottoporlo a un nuovo parere Ispra, organo deputato alla valutazione della sostenibilità dei prelievi venatori disposti".

"Il Wwf continuerà a vigilare - fa sapere il delegato Abruzzo -  perchè oltre alla mancanza del parere Ispra, molte altre erano le criticità sollevate nella nuova proposta di calendario venatorio sia su aspetti procedurali sia su aspetti di gestione e tutela faunistica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, famiglie in isolamento a Pescara dopo contatti con contagiati

  • Dai tavoli de "La Pecora Nera" al cinema per adulti: il primo film di Marilena Di Stilio

  • C'è crisi ma non si trovano i lavoratori da assumere: a Chieti e provincia mancano venditori, camerieri e camionisti

  • Coronavirus, riunione operativa in Regione: obbligo di isolamento per chi ha avuto contatti con le zone rosse

  • Coronavirus: 17enne in isolamento all'ospedale di Vasto, è appena tornata da Padova

  • Anffas Chieti in lutto: è morta la presidente Gabriella Casalvieri

Torna su
ChietiToday è in caricamento