Viale Abruzzo, crollano calcinacci del balcone da un palazzo disabitato

Oggi i vigili del fuoco sono intervenuti allo Scalo dopo la segnalazione dei residenti nella palazzina vicino. Solo per un caso nel momento della caduta nessun pedone era sul marciapiede. Solo pochi giorni fa un episodio simile in centro storico, a Santa Maria

L'area transennata

Intervento dei vigili del fuoco di Chieti, nel primo pomeriggio di oggi (venerdì 24 aprile), per mettere in sicurezza l’area a ridosso di un palazzo disabitato in viale Abruzzo, al civico 162-164. Dal balcone del primo piano sono cadute grosse pietre e solo per caso in quel momento non c’erano persone sul marciapiede, quindi fortunatamente nessuno è rimasto ferito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I residenti della palazzina accanto hanno allertato i vigili che oggi pomeriggio, poco dopo le 14, sono arrivati sul posto per mettere in sicurezza la zona, insieme ad una pattuglia della polizia municipale che ha poi transennato l’area. Ora si dovrà rintracciare il proprietario del palazzo, affidato ad un’agenzia immobiliare, affinché si occupi dei lavori di sistemazione del balcone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso in casa, muore a 39 anni tecnico informatico

  • L'Abruzzo scelto per la sperimentazione dell'app Immuni con Liguria e Puglia, si parte a giugno

  • Paglieta in lutto per Antonella, mamma di tre bambini scomparsa a 34 anni

  • In Abruzzo arrivano i Condhotel, stanze d'albergo vendute ai privati

  • Decathlon investe in provincia di Chieti: apre un secondo punto vendita

  • Oggi sposi, nonostante il Coronavirus: Jessica e Francesco si sono sposati a Chieti in attesa dei loro gemellini

Torna su
ChietiToday è in caricamento