Bucchianico, fece sparire le parcelle dell'avvocato: anziano condannato

L'anziano è finito sotto processo con l'accusa di aver distrutto le scritture allegate a un fascicolo relativo al ricorso per decreto ingiuntivo che il legale aveva promosso nei suoi confronti

Un 77enne di Bucchianico è stato condannato dal giudice monocratico del tribunale di Chieti a due anni di reclusione, senza la sospensione, e a 5.000 euro di provvisionale alla parte civile.

L'anziano è accusato di aver occultato scritture private, allegate a un fascicolo relativo al ricorso per decreto ingiuntivo e depositato in cancelleria che l’avvocato Emanuele Iezzi aveva promosso nei suoi confronti per il pagamento dei propri onorari.

Si tratta di dieci fatture di parcelle che vanno da gennaio 2007 a ottobre 2008. L'avvocato si è costituto parte civile.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in A14: muore Alessandro Berloni, manager della Fox Petroli

  • Scacco allo spaccio di droga: quattro in manette, sette indagati

  • Alcol e droga, strage di patenti: la Polstrada ne ritira 8 in una notte

  • La Nottata lancianese e la notte bianca dello Scalo: il programma del weekend

  • Operazione Tallone d'Achille: giovanissimi facevano il pieno di droga prima delle notti in discoteca

  • La dea bendata torna a baciare la ricevitoria Luciani: vinti 50 mila euro con un gratta e vinci

Torna su
ChietiToday è in caricamento