Bucchianico, fece sparire le parcelle dell'avvocato: anziano condannato

L'anziano è finito sotto processo con l'accusa di aver distrutto le scritture allegate a un fascicolo relativo al ricorso per decreto ingiuntivo che il legale aveva promosso nei suoi confronti

Un 77enne di Bucchianico è stato condannato dal giudice monocratico del tribunale di Chieti a due anni di reclusione, senza la sospensione, e a 5.000 euro di provvisionale alla parte civile.

L'anziano è accusato di aver occultato scritture private, allegate a un fascicolo relativo al ricorso per decreto ingiuntivo e depositato in cancelleria che l’avvocato Emanuele Iezzi aveva promosso nei suoi confronti per il pagamento dei propri onorari.

Si tratta di dieci fatture di parcelle che vanno da gennaio 2007 a ottobre 2008. L'avvocato si è costituto parte civile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba un giaccone in saldo, rimuove la placca antitaccheggio e lo indossa: bloccato al centro commerciale

  • La simpatia di Alessandra da Chieti conquista la puntata di Avanti un altro

  • Bimba di dieci mesi rischia di soffocare al centro commerciale: salvata da un infermiere

  • Tragico incidente: auto finisce in un fosso a pochi metri dalla cerimonia per Rigopiano, morta una donna di Chieti

  • Preselezione per infermieri: pubblicata la graduatoria dei mille che accedono alla prova scritta

  • Trova i ladri in camera da letto mentre gioca alla Play: paura in casa a Vasto Marina

Torna su
ChietiToday è in caricamento