Blitz nel campo nomadi a Milano: arrestati i capi della banda, erano originari di Castel Frentano

Sei le ordinanze di custodia cautelare emesse nei confronti di altrettanti soggetti accusati di "associazione per delinquere finalizzata alla ricettazione"

foto NovaraToday

Blitz e arresti questa mattina in un campo nomadi di Milano da parte dei carabinieri di Novara, che hanno effettuato fermi e perquisizioni. Presi i capi di una banda di ladri: si tratta di sinti originari di Castel Frentano, in provincia di Chieti, residenti del campo rom di via Bonfadini.

In manette sono finiti l'uomo considerato il capo, un 67enne, suo figlio e un altro parente che erano strettamente legati a lui. Altre tre persone sono state arrestate sempre questa mattina, tutte con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata alla ricettazione. Erano loro a "ripulire" e rimettere sul mercato i bottini conquistati durante i furti in casa tra Piemonte, Lombardia e Liguria.

I tre capi della gang sono stati catturati nel campo rom di Milano, gli altri tre arresti sono stati eseguiti a Novara.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'operazione, denominata 'Prometeo', nei mesi scorsi aveva già portato all'arresto di 35 persone accusate di furti avvenuti sempre nel Nord Italia e di ricettazione Questa mattina alle sette i militari hanno circondato il campo rom a Milano, ritenuto la base della ricettazione tra le bande e hanno proceduto a sgominare la banda di ricettatori. Il giro d'affari prodotto è stato stimato in milioni di euro.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

  • Il teatro piange Maria Grazia Montante, regina della compagnia I Marrucini

  • Ascanio Celestini, Lino Guanciale e gli Avion Travel: estate di grandi nomi a Guardiagrele

  • “Morti aspettando la cassa integrazione”: necrologi shock di CasaPound davanti alla sede Inps

Torna su
ChietiToday è in caricamento