La biblioteca dei carabinieri intitolata a Giovanni Natale, caduto in servizio

Morì nel 1943 unitamente alla guardia forestale Pasqualino Vitocco, sotto il fuoco di un reparto tedesco impegnato nella cosiddetta “operazione Quercia”. La cerimonia nella caserma “Pasquale Infelisi” a Chieti

Cerimonia venerdì mattina a Chieti nella caserma “Pasquale Infelisi”, sede del Comando Legione Carabinieri Abruzzo e Molise, in occasione dell'intitolazione della biblioteca legionale alla memoria del carabiniere Giovanni Natale, ucciso ad Assergi (Aq) mentre era in servizio, il 12 settembre del 1943.

I familiari del caduto sono stati ricevuti dal comandante della Legione Abruzzo e Molise, Carlo Cerrina.

Il generale Cerrina ha ricordato il carabiniere Giovanni Natale apponendo all’ingresso della biblioteca una targa in sua memoria, che è stata scoperta dai familiari della vittima e successivamente benedetta dal cappellano militare don Claudio Recchiuti, ripercorrendo brevemente l’episodio bellico che vide il militare dell’Arma cadere, unitamente alla guardia forestale Pasqualino Vitocco, sotto il fuoco di un reparto tedesco impegnato nella cosiddetta “operazione Quercia”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla cerimonia hanno preso parte l'ispettore regionale dell’Associazione Nazionale Carabinieri, le autorità civili e militari, gli ufficiali comandanti dei Reparti territoriali, forestali e specializzati, ad una rappresentanza dei comandanti di stazione e dei militari della sede e di quelli in servizio presso i diversi reparti dislocati nelle due regioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasto e Chieti piangono la scomparsa del professor Domenico Rossi, morto a 50 anni per un malore

  • Malore improvviso in casa, muore a 39 anni tecnico informatico

  • Paglieta in lutto per Antonella, mamma di tre bambini scomparsa a 34 anni

  • Estate 2020: in spiaggia con la mascherina, sotto l'ombrellone a 1 metro di distanza. Come si andrà al mare

  • Oggi sposi, nonostante il Coronavirus: Jessica e Francesco si sono sposati a Chieti in attesa dei loro gemellini

  • Coronavirus: nessun nuovo caso in provincia di Chieti, ma c'è una persona morta

Torna su
ChietiToday è in caricamento