Bancarotta Villa Pini: Vincenzo Angelini ai domiciliari per un anno

Lo ha deciso il Tribunale di Sorveglianza dell'Aquila pronunciandosi sulla richiesta di differimento dell'esecuzione di pena cumulata di 9 anni

Vincenzo Angelini dovrà scontare un anno in regime di detenzione domiciliare la condanna a 8 anni di reclusione per la bancarotta fraudolenta del gruppo Villa Pini, facente capo a lui e che operava nel settore della sanità con la omonima casa di cura di Chieti, poi venduta all'asta nell'ambito della procedura fallimentare.

Lo ha deciso il Tribunale di Sorveglianza dell'Aquila pronunciandosi sulla richiesta di differimento dell'esecuzione di una pena cumulata di 9 anni presentata dall'avvocato Vittorio Supino di Chieti, difensore di Angelini. Il grande accusatore della sanitopoli abruzzese ha da poco ha finito di scontare una condanna definitiva a un anno per un reato ambientale.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in bilico sullo strapiombo, tragedia sfiorata in via della Liberazione

  • Il principe Alberto di Monaco in visita privata alle tenute Masciarelli

  • A fuoco camion che trasportava agrumi: chiusa l'autostrada tra Francavilla e Chieti

  • La troupe della Rai gira sulla Majella per la trasmissione di Alberto Angela

  • Le 4 migliori pasticcerie di Chieti secondo Tripadvisor

  • Fuggono all'alt della polizia, folle inseguimento in centro sul motorino rubato

Torna su
ChietiToday è in caricamento