Recuperato nella notte sulla A14 un autocarro rubato a Milano

Ennesima operazione della Polizia Stradale: il veicolo era destinato ai mercati della vicina Puglia

La polizia stradale ha recuperato in A 14 un autocarro Iveco rubato in nottata a Milano: gli agenti della sottosezione di Vasto Sud, diretti dal vicequestore Fabio Polichetti e coordinati dal comandante Iispettore Luca Di Paolo, hanno intercettato il mezzo nei pressi del casello di Val Di Sangro, direzione sud, mentre cercava di raggiungere Foggia.

Gli agenti hanno notato transitare all’altezza del casello di Lanciano un autocarro di nuovissima immatricolazione che procedeva a velocità sostenuta verso sud. Insospettiti, si sono messi all’inseguimento dello stesso e, anche con l’ausilio dei sistemi di rilevamento targhe, hanno immediatamente capito che si trattava di un mezzo rubato. Sono quindi stati allertati anche gli uomini della squadra di polizia giudiziaria della sottosezione di Vasto Sud e poco dopo gli agenti sono risusciti a fermare il veicolo rubato e a bloccare il conducente.

Questi, un uomo di 52 anni residente a Rozzano (Mi) è stato deferito all’autorità giudiziaria per il reato di ricettazione.

Quella di questa mattina è stata l’ennesima operazione degli uomini della stradale di Vasto Sud come azione  contrasto ai furti nazionali ed internazionali di veicoli che, transitando in A14, hanno come destinazione finale i mercati di  della vicina Puglia. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in bilico sullo strapiombo, tragedia sfiorata in via della Liberazione

  • Il principe Alberto di Monaco in visita privata alle tenute Masciarelli

  • Le 4 migliori pasticcerie di Chieti secondo Tripadvisor

  • Fuggono all'alt della polizia, folle inseguimento in centro sul motorino rubato

  • Natale 2019: tra giochi di luce e un'atmosfera da sogno si è riaccesa la villa di Lido Riccio

  • Esplosivo nascosto nelle campagne: sgominata la "banda della marmotta", pronta a far saltare in aria un altro bancomat

Torna su
ChietiToday è in caricamento