Tre scuole rifiutano di iscrivere un ragazzino a scuola perché è autistico

Il caso è scoppiato a Lanciano, dove domani la mamma che ha denunciato cosa sta accadendo sarà ricevuta in Comune dal sindaco e dall'assessore alla Pubblica istruzione

Tre scuole medie delle quattro presenti in città avrebbero rifiutato di iscrivere un ragazzino autistico. Per questo una madre di Lanciano si è rivolta al sindaco Mario Pupillo per cercare di trovare una soluzione al caso e ha segnalato la vicenda anche alla polizia. 

Secondo la sua denuncia, due dei tre istituti avrebbero spiegato di non poter prendere in carico un alunno diversamente abile, perché sono già troppi quelli iscritti nelle scuole, secondo un rapporto prestabilito dai dettami ministeriali. Un'altra scuola, invece, avrebbe detto di non potersi occupare del caso. 

Il sindaco Pupillo ha spiegato che domani (martedì 21 marzo) in Comune ci sarà un incontro con la madre del ragazzino e l'assessore alla Pubblica istruzione "per favorire un esito positivo della vicenda". Alla riunione sono stati invitati anche i dirigenti scolastici delle scuole a cui la donna si era rivolta, i modo che, precisa il primo cittadino, "vengano chiariti i contorni della vicenda raccontati dalla mamma del bambino, che mi ha informato della questione direttamente. Auspichiamo una rapida soluzione nell'unico e preminente interesse del bambino e del suo diritto allo studio. Lavoriamo di concerto con i dirigenti e la mamma per questo obiettivo, senza clamori e a tutela del bambino".
 

Potrebbe interessarti