Nuovo arresto per il rapinatore seriale di negozi e parafarmacie

Ordinanza di custodia cautelare in carcere per Gaetano Manzi, il 29enne residente a Chieti, che il 16 febbraio scorso aveva picchiato, a scopo di rapina, una commessa dell'azienda Lucci arrosticini

Scatta l’arresto, da parte dei carabinieri di San Giovanni Teatino, per Gaetano Manzi, 29enne residente a Chieti ma originario di Acerra.

L’accusa è quella di rapina e lesioni personali aggravate. I fatti risalgono al 16 febbraio scorso, quando Manzi per impossessarsi dell’incasso dell’azienda Lucci arrosticini, picchia la cassiera. Le saranno refertati 20 giorni di prognosi.

Si tratta del rapinatore seriale di negozi e parafarmacie che ha messo a segno diversi colpi, nei mesi scorsi, tra Chieti, San Giovanni Teatino e Pescara.

Gaetano Manzi è già in carcere a Pescara da due mesi, la nuova ordinanza di custodia cautelare gli è arrivata dietro le sbarre..

L’uomo è stato riconosciuto dalla donna e dalle immagini delle telecamere di sorveglianza in zona Tiburtina a Sambuceto. Le indagini condotte dal maggiore Massimo Capobianco e dal luogotenente Luigi Sicignano hanno condotto così all’arresto

Durante l’interrogatorio l’indagato, difeso dall’avvocato Roberto Di Loreto, si è avvalso della facoltà di non rispondere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Lutto nella sanità abruzzese: si è spenta la dottoressa Mariangela Bellisario

  • Un abruzzese nell'inferno di Wuahn in quarantena per il virus cinese

  • L'infermiere era costretto a mansioni da Oss: condannata l'azienda sanitaria

  • Coronavirus: la circolare del Ministero della Salute per non contrarre il virus cinese

  • In tribunale con gli screenshots delle conversazioni della moglie per provare il tradimento ma viene denunciato

Torna su
ChietiToday è in caricamento