Si scambiano nel bar la cocaina per la movida, due in manette

L'operazione è dei carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Chieti ha portato all'arresto di due uomini a Scafa. La sostanza era destinata alle province di Chieti e Pescara

Era al bar con 17 grammi di cocaina, che verosimilmente gli erano stati ceduti poco prima da un uomo incontrato nello stesso locale. Per questo, V.M., 41 anni, di Alanno (Pescara) è stato arrestato con A.D., 34, muratore di nazionalità albanese residente a Scafa (Pescara). L'operazione è dei carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Chieti, che hanno tenuto d'occhio a lungo i due uomini, ritenuti coinvolti nel traffico di droga destinato alle province di Chieti e Pescara. 

Martedì pomeriggio i militari al comando della tenente Maria Di Lena, che già sospettavano dei due uomini, si sono appostati davanti a un bar di Scafa. Verso le ore 15.30 è arrivato V.M., che si è piazzato davanti all'ingresso del bar. 

Dopo pochi minuti, ecco giungere l'altro, a piedi. Un saluto frettoloso prima di entrare nel bar, dove si riparano in una saletta riservata. Passano pochi secondi e A.D. esce, mentre l'altro si siede su un divano. A quel punto, scatta il blitz. 

Il ristoratore ha una bustina di plastica con 17 grammi di cocaina nei pantaloni, pronta a essere venduta secondo gli investigatori. Dopodiché, viene perquisito anche il più giovane, che abita a poca distanza. Nel portafoglio ha 190 euro in contanti, verosimilmente il saldo della droga venduta poco prima. Nel corso della perquisizione domiciliare, su un mobile in sala, viene trovato un involucro con poco più di 2 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A quel punto, scattano le manette per entrambi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dolore e sgomento per la morte di Ottavio De Fazio, il motociclista caduto durante un'uscita

  • Impiegata positiva al Covid-19, chiude ufficio postale di Francavilla al Mare

  • Schianto mortale lungo la Tiburtina: motociclista di Chieti perde la vita

  • Malore improvviso in casa, muore a 39 anni tecnico informatico

  • In Abruzzo arrivano i Condhotel, stanze d'albergo vendute ai privati

  • L'Abruzzo scelto per la sperimentazione dell'app Immuni con Liguria e Puglia, si parte a giugno

Torna su
ChietiToday è in caricamento