"Sono tuo nipote, servono soldi per ritirare un pacco", ma è una truffa per spillare denaro agli anziani

Allarme a Roccascalegna, dove negli ultimi giorni si sono registrati numerosi casi simili. Le vittime hanno allertato le forze dell'ordine, ma è bene tenere gli occhi aperti e informare i proprio familiari più anziani

Allarme truffa, a Roccascalegna, dove ignoti malviventi sono tornati alla carica con la tristemente nota truffa del pacco, prendendo di mira soprattutto gli anziani. L'allarme è stato lanciato direttamente dal primo cittadino Domenico Giangiordano, che mette in allarme i suoi concittadini, affinché aprano gli occhi e avvisino le persone anziane che vivono sole o restano per molto tempo in casa. 

Sono diversi i casi segnalati negli ultimi giorni di telefonate agli anziani da parte di individui che si spacciano per parenti o nipoti, chiedendo di preparare somme più o meno consistenti di denaro, per ritirare un fantomatico pacco. Ovviamente, si tratta di una truffa, perché non c'è nessun pacco da ritirare. 

Le forze dell'ordine sono già state informate e tengono gli occhi aperti. Ma la preoccupazione è per i più anziani, che potrebbero cadere facilmente preda di malviventi che diventano sempre più sfacciati e insistenti. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Progetto Mirò: la Sile chiede la sospensiva sulla bocciatura del Comitato Via, ma il Tar dice no

  • Video

    Video I La processione più antica d'Italia nelle immagini dei videomaker Marafante e Petrini

  • Cronaca

    Mancavano le autorizzazioni, ma il campeggio ospitava clienti nel weekend di Pasqua: scattano multa e chiusura

  • Attualità

    Pic nic, gite ed escursioni con il naso all'insù: la vera origine della Pasquetta

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto Pasqua 100x100: vinti 100 mila euro a Chieti

  • Operazione "Rubino", droga dai Balcani a Chieti: 44 arresti

  • Processione del Venerdì Santo a Chieti: tutte le disposizioni

  • "Ho bevuto qualcosa a pranzo": camionista ubriaco fermato al casello di Chieti e denunciato

  • C'è la fila in piazzale Marconi per lavorare da McDonald's

  • Non c'è pace per via Asinio Herio: l'asfalto si incrina di nuovo, strada chiusa al traffico pesante

Torna su
ChietiToday è in caricamento