Aeroporto, i tassisti pescaresi scioperano contro gli stalli riservati ai colleghi teatini

Oggi la protesta promossa dal CoTaPe Ugl dopo la regolamentazione della Regione Abruzzo che assegna 8 stalli ai taxi di Pescara e 2 a quelli di Chieti

Scioperano oggi (lunedi 9 settembre) all'aeroporto i tassisti di Pescara del CoTaPe – Ugl contro il decreto firmato dal presidente della Regione Marco Marsilio che definisce i criteri di riparto degli spazi di stazionamento taxi all’interno dello scalo abruzzese.

Il decreto n° 55 del 9 agosto scorso ha stabilito che dei dieci stalli messi a disposizione in aeroporto otto vengano assegnati ai tassisti pescaresi e due a quelli teatini, ponedo fine all'annosa 'guerra dei taxi' che si protraeva da anni in aeroporto, con litigi e scene poco edificanti davanti ai passeggeri appena arrivati in Abruzzo.

Ma secondo il presidente dei tassisti pescaresi Lovaglio Salvatore, "quanto stabilito è una decisione non accettabile che mortifica i lavoratori del settore taxi di Pescara e permette ai tassisti teatini di prendere clienti sul territorio comunale del capoluogo Adriatico violando le vigenti leggi“. Per questo motivo gli iscritti al CoTaPe – Ugl Pescara oggi hanno deciso di scioperare. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Chieti usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Lutto nella sanità abruzzese: si è spenta la dottoressa Mariangela Bellisario

  • Un abruzzese nell'inferno di Wuahn in quarantena per il virus cinese

  • L'infermiere era costretto a mansioni da Oss: condannata l'azienda sanitaria

  • Coronavirus: la circolare del Ministero della Salute per non contrarre il virus cinese

  • In tribunale con gli screenshots delle conversazioni della moglie per provare il tradimento ma viene denunciato

Torna su
ChietiToday è in caricamento