Prevenzione incendi boschivi: firmata l'intesa

La direzione regionale metterà a disposizione nel periodo 24 luglio-3 settembre quattro squadre di cinque componenti nei comandi dell'Aquila, Pescara, Chieti e Teramo

Regione Abruzzo e Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco hanno sottoscritto una convenzione che disciplina l'attività di spegnimento degli incendi boschivi su tutto il territorio regionale Abruzzo.

L'accordo disciplina il potenziamento stagionale delle squadre dei vigili del fuoco per la specifica finalità antincendio boschivo, con l'impiego di risorse e personale sul territorio dove sono dislocate ed operanti le squadre antincendio volontarie della Regione. Durante il periodo di maggiore pericolosità, individuato tra il primo luglio e il 15 settembre, la Regione attiva presso la sede della Protezione Civile all'Aquila, la Sala Operativa Unificata Permanente (Soup) alla quale è demandato il coordinamento degli interventi. Inoltre la direzione regionale metterà a disposizione nel periodo 24 luglio-3 settembre quattro squadre di cinque componenti nei comandi di L'Aquila, Pescara, Chieti e Teramo.

Gli oneri finanziari per il conseguimento degli obiettivi sono quantificati forfettariamente in 450mila euro a carico della Regione Abruzzo. La sala operativa regionale, che in questi giorni ha rafforzato la propria attività di allerta e di vigilanza, è operativa H24 per tutti i giorni della settimana con il numero verde 800861016.
   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, famiglie in isolamento a Pescara dopo contatti con contagiati

  • Dai tavoli de "La Pecora Nera" al cinema per adulti: il primo film di Marilena Di Stilio

  • Coronavirus, riunione operativa in Regione: obbligo di isolamento per chi ha avuto contatti con le zone rosse

  • Coronavirus: 17enne in isolamento all'ospedale di Vasto, è appena tornata da Padova

  • Anffas Chieti in lutto: è morta la presidente Gabriella Casalvieri

  • Coronavirus, negativo il tampone sulla giovane ricoverata a Vasto

Torna su
ChietiToday è in caricamento