Pannelli fotovoltaici: cosa sono, come funzionano e i reali vantaggi

I pannelli fotovoltaici rappresentano una buona alternativa all’uso della corrente elettrica

Per una casa sempre più green e per una scelta di vita sempre più consapevole, è possibile apportare delle modifiche. I pannelli fotovoltaici rappresentano una buona alternativa all’uso della corrente elettrica. Grazie a questa soluzione, è possibile ottenere un risparmio in bolletta davvero consistente.

Per risparmiare ed evitare di dover pagare una bolletta salata, bisogna limitare gli sprechi energetici e tra le proposte migliori da adottare c’è quella dei pannelli solari (fotovoltaici), che producono energia verde, sostenuta peraltro dallo Stato attraverso gli incentivi.

Cosa sono i pannelli fotovoltaici o solari

I pannelli solari si presentano come dei veri e propri pannelli dalla forma rettangolare e sfruttano l’energia solare per generare energia elettrica. Le celle di cui sono composti incanalano i raggi del sole e li trasformano. Motivo per cui i pannelli si installano sul tetto, anche se in alcuni casi possono essere montati anche sulla facciata dei palazzi.

Tipologie di pannelli solari

I pannelli solari presentano una base in silicio e in commercio ci sono tre diversi tipi di soluzione:

  • pannelli fotovoltaici cristallini: si basano su moduli in silicio monocristallino e hanno un’efficienza del 15-20%;
  • pannelli fotovoltaici policristallini: a differenza dei primi hanno un’efficienza minore, pari al 13%;
  • pannelli fotovoltaici a film sottili: si basano sul silicio amorfo, ma hanno una resa nettamente inferiore, pari al 6%. In compenso offrono le migliori prestazioni quando le temperature sono elevate o la luce non è molto diffusa.

A questi si aggiungono i pannelli fotovoltaici a concentrazione, che vantano celle capaci di catturare i raggi solari e conseguente possibilità di orientarli facilmente per esporre al sole; la loro resa supera il 30%.

Funzionamento dei pannelli fotovoltaici

Grazie all’effetto fotovoltaico è possibile ottenere la trasformazione da energia solare ad elettrica. Per funzionare, è necessario convertire l’energica elettrica a corrente continua e a bassa tensione in corrente alternata a 220 volt, grazie ai inverter CC/CA.

Qual è la resa energetica?

Si misura in base alle condizione standard ma non è facile stabilirla a priori perché molto dipende da latitudine, inclinazione e orientamento dei pannelli, oltre che temperatura e pulizia dell’impianto.

Durata e costo

In genere un impianto fotovoltaico ha una durata di circa 22 anni.

Difficile, invece, definire il costo dei pannelli fotovoltaici, perché bisogna prendere in considerazioni numerose variabili. C’è da sapere che costo di manutenzione e sostituzione, operazione piuttosto semplice, non è eccessivo.

Gli incentivi statali

Fino al 31 dicembre 2019 è possibile beneficiare degli incentivi statali per l’installazione dei pannelli solari, che prevedono detrazioni fiscali del 50% su una spesa complessiva di 96.000 euro. Tuttavia, l’installazione dell’impianto fotovoltaico non rientra nella voce risparmio energetico, bensì ristrutturazioni edilizie.

Il rimborso verrà effettuato con 10 quote annuali di pari importo e si potrà usufruire dell’Iva al 10%, se si tratta di prima casa si può avere anche al 4%, ma in questo caso non è compatibile con la detrazione fiscale.

Pannelli fotovoltaici a Chieti: a chi rivolgersi

  • Sotec, via Bellini 20
  • Habitat, via degli Agostiniani 33
  • Passeri Techologies, via Carboni 3
  • Sa.Mi, via Piaggio snc

Prodotti online per impianti fotovoltaici

Pannelli solari da 100 Watt

Pannelli solari fotovoltaici con celle in silicio

Pannello solare regolatore della carica 

Pannello solare monocristallino

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allarme invasione cimici: i rimedi per eliminarle da casa

  • Quando si possono accendere i termosifoni a Chieti?

  • 10 consigli per evitare furti in casa

Torna su
ChietiToday è in caricamento