Apre anche di sera lo sportello per aiutare le vittime del gioco d'azzardo

Una sede fisica e un numero verde per offrire, gratuitamente, assistenza psicologica, economica e legale

Un aiuto concreto anche in orari serali quando, forse, è più facile cedere al vizio del gioco. È il nuovo servizio attivato dalla Asl Lanciano Vasto Chieti, per riuscire a intervenire in maniera efficace, a seconda delle diverse esigenze di vita e di lavoro dei potenziali utenti.

Si tratta di uno spazio di ascolto a sostegno delle vittime del gioco d'azzardo patologico e ai loro familiari, che offre gratuitamente e nel pieno anonimato assistenza psicologica, economico-finanziaria e legale. Vi si troverà un aiuto qualificato per combattere l'ossessione del gioco,

Lo sportello, realizzato in collaborazione con il Consorzio Sgs e la cooperativa "La rondine", sarà attivo da lunedì 20 gennaio, nelle sedi del Servizio Dipendenze (Ser.D.) di Lanciano, Vasto e Chieti, dal lunedì al venerdì, dalle ore 18 alle 20, e il sabato, dalle ore 11 alle 13. A disposizione degli utenti c'è anche un numero verde, 800.955.032, al quale gli operatori rispondono, sempre dalle ore 18 alle 20, ogni lunedì, mercoledì e venerdì.

"Se il gioco non è puro passatempo non va censurato come vizio, perché diventa una vera e propria malattia - spiega Paola Fasciani, direttore del Ser.D. - e come tale va affrontata e curata. Il nostro obiettivo è mettere in campo un servizio qualificato che offra ascolto e sostegno alle vittime e ai familiari che spesso assistono impotenti alla rovina a cui va incontro chi entra nella dinamica perversa che induce a puntare sempre più soldi per finire più povero e ostaggio di un'ossessione".

Nello spazio di ascolto gli utenti troveranno professionisti pronti ad accoglierli e dare informazioni sulla patologia e su come affrontarla efficacemente. Viene quindi proposto un percorso per quanti faticano a gestire la quantità di denaro speso e il tempo dedicato al gioco, che ha assunto carattere compulsivo fino a trasformarsi in disturbo clinico. Il programma prevede una serie di azioni che investono tutti gli aspetti coinvolti nella patologia, compresi quelli economici legati all'indebitamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità abruzzese: si è spenta la dottoressa Mariangela Bellisario

  • Un abruzzese nell'inferno di Wuahn in quarantena per il virus cinese

  • L'infermiere era costretto a mansioni da Oss: condannata l'azienda sanitaria

  • Coronavirus: la circolare del Ministero della Salute per non contrarre il virus cinese

  • In tribunale con gli screenshots delle conversazioni della moglie per provare il tradimento ma viene denunciato

  • Chiesa, cambia il 'Padre nostro', monsignor Forte: "Nuova versione sarà ufficiale dopo Pasqua"

Torna su
ChietiToday è in caricamento