“Perché le zanzare pungono proprio me?” La spiegazione è scientifica

La scienza è riuscita a fornire una spiegazione valida al perché le zanzare pungano solamente, o maggiormente, alcuni individui rispetto ad altri

Che tragedia le zanzare in estate! Le loro punture sono fastidiose ma non tutti sembrano lamentarsi. Come mai? Questo perché le zanzare pungono determinate persone, invece che altre, hanno delle vere e proprie preferenze e non è una mera credenza popolare.

La scienza è riuscita a fornire una spiegazione valida al perché le zanzare pungano solamente, o maggiormente, alcuni individui rispetto ad altri. Siete curiosi? Scopriamo qualcosa in più sui “vizi” di questi antipatici insetti.

Zanzare e microrganismi

Stile di vita, cambiamenti ormonali, dieta e genetica incidono sui microrganismi disposti uniformemente sulla pelle delle persone. Questi microrganismi hanno la capacità di convertire le secrezioni delle ghiandole sudoripare in diversi composti chimici volatili, che attirano le zanzare in grande quantità.

Calore e sudore amati dalle zanzare

Le zanzare, secondo uno studio scientifico britannico, sono attratte da tutto ciò che è molto caldo, quindi da una temperatura corporea particolarmente alta, come quella dei bambini piccoli, sempre in attività.

Il sudore, invece, presenta diverse sostanze che piacciono molto a questi insetti, ovvero acido lattico, urico e ammoniaca. Ecco perché correre all’aperto è una buona idea per ritrovare o mantenere la forma fisica, ma non certamente per sfuggire alle punture delle zanzare.

Altri fattori attira zanzare

Altri studi hanno aggiunto ulteriori fattori che attirano le zanzare. Ecco quali sono:

  • anidride carbonica, che il corpo umano produce attraverso respirazione e traspirazione e che le zanzare riescono a rilevare fino a 50 metri di distanza. Motivo per cui, soprattutto le persone in sovrappeso, sono le vittime preferite;
  • birra, che secondo uno studio pubblicato sul Journal of American Medicine, aumenta considerevolmente le possibilità di essere punti, perché le zanzare sono particolarmente attratte dall’odore del corpo modificato dall’assunzione di alcol;
  • gruppo sanguigno, per intensificare il ruolo che la genetica svolge anche su questo versante. Le zanzare preferiscono il sangue del gruppo 0 più di quello del gruppo B e circa il doppio di quello del gruppo A. Secondo uno studio effettuato dai ricercatori dell’Institute for Biological Pest Control, l’85% circa degli esseri umani produce una sostanza chimica che segnala, attraverso l’odore della pelle, a quale gruppo sanguigno appartiene prima di essere morsi dalle zanzare;
  • gravidanza, perché le donne in dolce attesa emettono il 21% in più di anidride carbonica. Inoltre la loro temperatura corporea è in genere più alta di almeno mezzo grado in più rispetto agli altri individui;
  • colori, perché le zanzare sono attratte dai colori scuri (nero, grigio e blu) ma anche intensi, come il rosso. Per evitare o almeno ridurre la possibilità di essere punti, è meglio preferire tinte chiare e neutre, possibilmente pastello, come giallo, verde e naturalmente bianco.

Potrebbe interessarti

  • Mango: proprietà e benefici del superfood esotico

I più letti della settimana

  • Tragedia in mare, morti i due ragazzi dispersi in zona Foro

  • Oggi l'ultimo saluto ad Alessandro e Federico, i fratellini annegati a Ferragosto

  • È morta Nadia Toffa, amica di Chieti e dell'Abruzzo

  • Ciao Lorenzo, tanta commozione al funerale del ragazzo morto durante una partita di calcetto

  • Ortona, due ragazzi dispersi in mare nella zona del Foro

  • La guida agli eventi del Ferragosto 2019

Torna su
ChietiToday è in caricamento