Un cane non è un giocattolo: il decalogo dei veterinari Asl per il benessere degli amici a quattro zampe

L'affetto non basta: ecco i 10 doveri, messi nero su bianco, per tutti coloro che decidono di adottare un peloso

Tenere un cane implica impegno, cura, pazienza e diverse regole da rispettare. Parola dei veterinari della Asl Lanciano Vasto Chieti, che hanno messo nero su bianco i doveri da rispettare per i possessori degli amici a quattro zampe. L'Unità operativa Sanità animale, diretta da Giovanni Di Paolo, ha infatti stilato un decalogo dalla doppia finalità: da un lato contrastare il randagismo e l'abbandono di cani incustoditi, lasciati liberi di vagare sul territorio, dall'altro assicurare condizioni basilari per il benessere del miglior amico dell'uomo. A partire dal divieto di tenerlo a catena o di tagliare orecchie e coda. 

Gli obblighi hanno inizio alla nascita, che deve essere comunicata alla Sanità animale entro dieci giorni. I cuccioli, poi, entro i primi due mesi di vita devono essere identificati con il microchip dal veterinario di fiducia o da quello della Asl su richiesta del proprietario e inseriti nell'anagrafe canina. Qualora vengano ceduti, solo dopo averli messi in regola attraverso tali adempimenti, il cambio di detenzione deve essere comunicato alla Asl, come pure lo smarrimento del cane, specie se aggressivo, e la morte, entro 15 giorni dall'evento.  Ugualmente, analoga comunicazione va data nel caso di variazione di residenza del proprietario. 

Non potevano mancare, infine, il richiamo al divieto di lasciare i cani incustoditi e liberi di vagare e l'obbligo a non sporcare: i proprietari sono tenuti a munirsi di sacchetto e paletta per raccogliere feci e lasciare pulito l'ambiente urbano. La lotta al randagismo, dunque, passa anche per le regole a cui i possessori di cani devono attenersi. Ricordarle è quanto mai necessario, anche a salvaguardia del benessere animale.

vademecum cane-2

Potrebbe interessarti

  • 10 consigli per smettere di fumare

I più letti della settimana

  • Se n'è andata la giornalista Simona Petaccia, presidente di Diritti Diretti

  • San Vito Chietino, identificato l’uomo trovato morto

  • La cantante Emma Marrone sceglie l’Abruzzo, weekend a Mammarosa: “Qui mi sento a casa”

  • Un altro grave lutto piomba sulla città: addio a Sandro Deriard, storico volto de La Panoramica

  • L'auto si sfrena e rischia di travolgere i visitatori del mercatino, ma una giovane coraggio la blocca

  • Più di 20 mila posti di lavoro in Abruzzo: per un terzo si cercano figure introvabili

Torna su
ChietiToday è in caricamento