All'ospedale di Chieti attivata l'Utic Covid per i pazienti cardiopatici positivi al Coronavirus

Sei posti letto rigorosamente separati dagli altri e nel rispetto di tutte le misure di sicurezza, per coloro che non hanno bisogno di assistenza respiratoria

Il dottor Caputo

La Cardiologia Utic dell’Ospedale di Chieti ha attivato un’unità coronarica Covid, con 6 posti letto riservati alla gestione dei pazienti con cardiopatie acute che risultino sospetti o positivi al test per Coronavirus. 

“Sono pazienti con infarto, artimie gravi, scompensi acuti - spiega il direttore dell’unità operativa, Marcello Caputo - Pur dovendo essere gestiti come pazienti Covid, sono comunque di competenza cardiologica e, non avendo necessità di assistenza respiratoria, è bene che non vadano a gravare sul lavoro dei nostri colleghi della Pneumologia e della Rianimazione”. 

L'Utic dedicata ai pazienti Covid è stata realizzata secondo criteri di sicurezza che mettono al riparo tutti gli altri pazienti da possibili rischi di contagio. Si tratta di un'area separata e distinta da tutto il resto, che garantisce a tutti i ricoverati assistenza adeguata, qualunque sia la patologia. Una rassicurazione necessaria per i cardiopatici, che non dovranno sentirsi esposti al rischio di infezione in caso di ricovero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Si è spento Giuseppe Sigismondi, titolare della storica tabaccheria lungo corso Marrucino

  • A fuoco chiosco in piazza Garibaldi nella notte

  • Morì all'improvviso durante l'emergenza sanitaria: una messa per ricordare l'autista della Croce Gialla Cocco

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento