Perché tutti vanno pazzi per la dieta del supermetabolismo?

Con la dieta del supermetabolismo si perdono chili ma soprattutto si dà una scossa al proprio metabolismo, per riuscire a bruciare bene le calorie ed evitare i depositi eccessivi di grasso e quel brutto senso di gonfiore

Tempo d’estate, tempo di prova costume! Come (e se) funziona la dieta del supermetabolismo? Amata dalle star di tutto il mondo, questo schema alimentare sembra garantire una perdita di peso veloce e sicura, senza effettuare troppe rinunce. Vale davvero la pena provarla?

Vediamo su cosa si basa e quali sono le promesse per capire se tentare questa strada per ritrovare la forma fisica.

Meno 9 kg in un mese

La dieta del supermetabolismo piace perché fa una promessa chiara e stuzzicante: perdere 9 kg in 4 settimane. È possibile? A prometterlo è Haylie Pomroy, star della nutrizione e consulente del benessere, che spiega come alcuni cibi accelerino il metabolismo e permettano di bruciare tanto così da perdere peso. Nel suo libro “La dieta del supermetabolismo” oltre a indicare un vero e proprio schema alimentare, spiega anche quali sono i cibi da evitare e una serie di ricette da provare.

Lo schema alimentare

Come ogni dieta che si rispetti, anche quella del supermetabolismo propone un vero e proprio programma alimentare da seguire senza sgarri. Lo schema è settimanale, si ripete ogni lunedì e bisogna seguirlo per 4 settimane.

Consumare 5 pasti al giorno è obbligatorio, così come è necessario evitare alcuni cibi, ossia:

  • zuccheri, tutti, alcolici compresi
  • latticini
  • caffeina e teina
  • lieviti e farine di grano
  • mais e soia

Fa bene bere acqua e limone?

Fase 1: lunedì e martedì

Nei primi due giorni della dieta bisogna mangiare proteine e frutta con alto contenuto glicemico (ananas, melone, mango) e cereali integrali, tra cui farina d’avena, riso integrale e farro. Questi alimenti dovrebbero stimolare la tiroide a bruciare grassi, proteine e carboidrati e convertire lo zucchero in energia, e non in grasso. Bisogna anche fare un po’ di cardio, quindi una corsetta è l’ideale.

Fase 2: mercoledì e giovedì

Bisogna bloccare le riserve di grasso, ma come? Continuare ad assumere proteine e verdure, ma non carboidrati e grassi. Quindi spazio a carne di tacchino, manzo, pollo e pesce e tra le verdure preferite cavoli, spinaci, cetrioli e broccoli. Al posto dell’attività cardio, bisogna eseguire esercizi di sollevamento pesi per rinforzare la massa muscolare.

Fase 3: da venerdì a domenica

In questi 3 giorni bisogna accelerare il metabolismo, reintegrando i grassi sani e moderando l’assunzione di proteine e carboidrati. Olio di oliva, avocado, olive, uova, noci, semi e cocco sono tra gli alimenti da preferire. L’attività fisica da fare, invece, sarà quella rilassante, quindi yoga e meditazione.

A questo punto non dovete far altro che ripetere lo schema per altre 3 settimane e tenere sotto controllo il peso sulla bilancia.

La dieta del supermetabolismo funziona?

Chi può dirlo?! Certo Jennifer Lopez e Beyoncé sono dimagrite, ma è anche vero che sono seguite da un team di esperti e non fanno la vita della maggior parte delle persone. Se funziona potete scoprirlo solo voi, ma in ogni caso è sempre bene consultare un esperto nutrizionista per valutare il vostro caso e cosa dovreste assumere o meno per perdere peso in modo sano.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in A14: muore Alessandro Berloni, manager della Fox Petroli

  • Scacco allo spaccio di droga: quattro in manette, sette indagati

  • Alcol e droga, strage di patenti: la Polstrada ne ritira 8 in una notte

  • La Nottata lancianese e la notte bianca dello Scalo: il programma del weekend

  • Operazione Tallone d'Achille: giovanissimi facevano il pieno di droga prima delle notti in discoteca

  • La dea bendata torna a baciare la ricevitoria Luciani: vinti 50 mila euro con un gratta e vinci

Torna su
ChietiToday è in caricamento