Aree archeologiche e sotterranei protagonisti del ponte

Visite guidate al patrimonio culturale grazie alla collaborazione tra Soprintendenza, Comuni, associazioni culturali e cooperative

Nel lungo ponte festivo iniziato a Pasqua, la Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio dell’Abruzzo offre l’occasione a turisti e cittadini di visitare aree archeologiche e mostre dedicate alle più recenti scoperte archeologiche.

“Grazie alla sinergia con le amministrazioni comunali e la collaborazione di associazioni e cooperative culturali riusciamo a mostrare la ricchezza del patrimonio culturale abruzzese” dichiara la Soprintendente Rosaria Mencarelli-.

A Chieti sabato 27 aprile è possibile visitare la via Tecta: un tratto della città sotterranea per scoprire l’articolato e sistema idrico dell’antica Teate; i visitatori saranno accompagnati dallo Speleoclub di Chieti, (prenotazione allo 0871 331079).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Domenica 28 sono aperte di nuovole Terme romane di Teate con visite guidate a partire dalle 11 accompagnati dall’associazione Mnemosyne prenotando al 3384425880.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Coronavirus: 116 nuovi casi in Abruzzo, 40 in provincia di Chieti

  • Coronavirus: dimesso dall'ospedale un paziente trattato con il farmaco sperimentale Tocilizumab

  • Coronavirus in Abruzzo, Marsilio: "Un pizzico di speranza dai dati dei nuovi contagi"

  • Coronavirus, in Abruzzo sono morte altre 10 persone

  • Diffondono il panico con il vocale su Whatsapp che accusa il commerciante: denunciati per procurato allarme

Torna su
ChietiToday è in caricamento