Lanciano celebra il Giorno del ricordo con la testimonianza di un esule dall'Istria

Alla cerimonia in programma sabato parteciperà Carlo Alberto Agostinis, immortalato in una foto diventata simbolo dell'esodo

L'amministrazione Comunale di Lanciano, per conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo degli istriani, dei fiumani e dei dalmati italiani dalle loro terre durante la Seconda guerra mondiale e nell'immediato secondo dopoguerra (1943-1945) e della più complessa vicenda del confine orientale, in occasione del Giorno del Ricordo 2019, invita la cittadinanza a partecipare alla cerimonia commemorativa che si terrà sabato 9 febbraio, alle ore 10.15, in largo Martiri delle Foibe. 
 
Alla cerimonia interverrà con una testimonianza il signor Carlo Alberto Agostinis, esule italiano dalla terra d'Istria e cittadino lancianese che è stato immortalato nella nota fotografia che rappresenta l'esodo subito dalla popolazione italiana nel 1947.

Programma:

ore 10.15 - raduno dei partecipanti
ore 10.30 - deposizione corona di alloro al Monumento ai Martiri delle Foibe | Allocuzioni
ore 10.45 - testimonianza del Sig. Carlo Alberto Agostinis, esule. 

La cittadinanza è invitata a partecipare.

GiornodelRicordo_Lanciano-2

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    SuperEnalotto Pasqua 100x100: vinti 100 mila euro a Chieti

  • Attualità

    Menù di Pasqua: trionfo dell’agnello sulle tavole abruzzesi, ma il consumo di carne è in calo

  • Cronaca

    Pasqua senza stipendio per gli ausiliari dell'ospedale

  • Cronaca

    La biblioteca dei carabinieri intitolata a Giovanni Natale, caduto in servizio

I più letti della settimana

  • Operazione "Rubino", droga dai Balcani a Chieti: 44 arresti

  • SuperEnalotto Pasqua 100x100: vinti 100 mila euro a Chieti

  • Processione del Venerdì Santo a Chieti: tutte le disposizioni

  • "Ho bevuto qualcosa a pranzo": camionista ubriaco fermato al casello di Chieti e denunciato

  • C'è la fila in piazzale Marconi per lavorare da McDonald's

  • Non c'è pace per via Asinio Herio: l'asfalto si incrina di nuovo, strada chiusa al traffico pesante

Torna su
ChietiToday è in caricamento