Fotografia, la teatina Erika Secondino vince il trofeo "Città Di Follonica 2019"

La fotografa teatina ha vinto con lo scatto “Attesa” eseguito in Etiopia nel 2015

È la teatina Erika Secondino ad aggiudicarsi il premio assoluto del concorso fotografico "Trofeo Città di Follonica 2019". Premiati sia lo scatto singolo “Attesa” eseguito in Etiopia nel 2015 durante la manifestazione del Timkat (Epifania ortodossa), sia il lavoro di reportage “A Poison In My Blood” un progetto che l’ha tenuta impegnata per ben due anni (2014-2016) in un centro per malati di Hiv a Pescara.

L’importante concorso fotografico toscano, organizzato dal Fotoclub Follonica, ha visto partecipare alle scorse edizioni diversi nomi importanti dell’ambito fotografico nazionale come ad esempio Lorenzo Zoppolato (nel 2017 e in concorso anche quest’anno) vincitore di importanti riconoscimenti fotografici, e ha annoverato tra le file dei giurati il fotografo Fausto Podavini (nell’anno 2015), vincitore del World Press 2013. In questa edizione sono stati più di 670 i fotografi iscritti con oltre 6000 fotografie in concorso.

Attesa - Erika Secondino-2

Quest’anno, dunque, il primo premio è andato alla fotografa di Chieti. La premiazione si è tenuta il 4 maggio alla fine della quale è stata organizzata una mostra personale della fotografa abruzzese, aperta al pubblico fino al 1 giugno nella Pinacoteca Amedeo Modigliani di Follonica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“È stato un onore vincere il premio assoluto di questo prestigioso concorso - dichiara Erika -  Confrontarmi con tutti questi professionisti ed esserne uscita con il primo premio sembra un sogno. Sono molto felice e orgogliosa del mio lavoro, che è servito a dare voce a delle persone spesso lasciate al loro destino dal resto della comunità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasto e Chieti piangono la scomparsa del professor Domenico Rossi, morto a 50 anni per un malore

  • Paglieta in lutto per Antonella, mamma di tre bambini scomparsa a 34 anni

  • Estate 2020: in spiaggia con la mascherina, sotto l'ombrellone a 1 metro di distanza. Come si andrà al mare

  • Oggi sposi, nonostante il Coronavirus: Jessica e Francesco si sono sposati a Chieti in attesa dei loro gemellini

  • Coronavirus: nessun nuovo caso in provincia di Chieti, ma c'è una persona morta

  • Proprietà e benefici delle fave, da mangiare rigorosamente con “pane onde”

Torna su
ChietiToday è in caricamento