Giugno di riaperture: spostamenti tra regioni possibili da mercoledì

Via libera agli spostamenti tra tutte le regioni italiane da mercoledì, con un occhio ai dati epidemiologici. Consentiti anche i viaggi in Europa

Dal 3 giugno riaprono i confini delle regioni italiane: lo conferma Palazzo Chigi sottolineando che gli spostamenti interregionali

"potranno comunque essere limitati, solo con provvedimenti statali (decreti del Presidente del Consiglio dei ministri o ordinanze del Ministro della salute), in relazione a specifiche aree del territorio nazionale, secondo principi di adeguatezza e proporzionalità al rischio epidemiologico effettivamente presente in dette aree".

In sostanza, a meno di sorprese negative nei prossimi tre giorni dai dati del contagio, dal 3 giugno sarà di nuovo possibile spostarsi liberamente sul territorio nazionale.

Gli ultimi monitoraggi non hanno rilevato criticità relative all'epidemia di Covid-19, fa sapere l'Istituto superiore di sanità (Iss) e gli indici di trasmissibilità (Rt) sono al di sotto di 1. In Abruzzo l'indice Rt al momento è pari a 0,67.

Spostamenti all'estero

Per quanto riguarda i viaggi all'estero, dal 3 giugno sono consentiti gli spostamenti da e per: Stati membri dell'Unione europea; Stati che fanno parte dell'accordo di Schengen (gli Stati non Ue che aderiscono all'accordo sono: Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera); Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del nord; Andorra, Principato di Monaco; Repubblica di San Marino e Stato della Città del Vaticano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Le persone che entrano o rientrano in Italia da questi Paesi non saranno più sottoposte a sorveglianza sanitaria e isolamento fiduciario per 14 giorni, a meno che non abbiano soggiornato in Paesi diversi nei 14 giorni anteriori all'ingresso in Italia", si evince dalle indicazioni fornite dalla Presidenza del Consiglio. Dal 3 al 15 giugno "agli spostamenti da e per Stati diversi rispetto a quelli sopra elencati continuano ad applicarsi le stesse regole che fino al 2 giugno valgono per tutti gli spostamenti da e per l'estero".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Si è spento Giuseppe Sigismondi, titolare della storica tabaccheria lungo corso Marrucino

  • Bimbo di 3 anni investito mentre attraversa la strada con la mamma: panico a Chieti Scalo

  • A fuoco chiosco in piazza Garibaldi nella notte

  • Morì all'improvviso durante l'emergenza sanitaria: una messa per ricordare l'autista della Croce Gialla Cocco

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento