L'Anpi commemora i partigiani della Banda Palombaro al sacrario dei combattenti della Resistenza

La cerimonia è in programma lunedì 11 febbraio, alle ore 12, in occasione del primo anniversario della struttura

Lunedì 11 febbraio, alle ore 12, in occasione del primo anniversario dell'inaugurazione del “Sacrario dei combattenti della Resistenza teatina”, nel cimitero di Chieti, una delegazione della sezione Anpi “Alfredo Grifone m.o.v.m.” di Chieti deporrà una corona di fiori all'interno del sacrario per onorare la memoria dei partigiani della “Banda Palombaro” Aldo e Alfredo Mario Grifone, Menotti Guzzi, Leonida e Marcello Mucci, Aldo Sebastiani del Capitano Pilota della Regia Aeronautica Giovanni M. Baraldi, intrepidi combattenti della provincia di Chieti che hanno sacrificato le loro giovanissime vite per liberare l'Italia dagli orrori della guerra e della dittatura.

La sezione Anpi di Chieti invita tutti i democratici e antifascisti a partecipare alla cerimonia per conservare e trasmettere la memoria dei Partigiani caduti per il riscatto dell'Italia dalla tirannide nazifascista.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Cerca di partire con un documento falso e si finge incinta: arrestata all'aeroporto

  • Salute

    Avis: in aumento i donatori di sangue a Chieti, quasi tremila sacche raccolte

  • Attualità

    Le telecamere di Geo alla scoperta di Rocca San Giovanni e della Costa dei trabocchi

  • Economia

    Inps senza presidente, l'Usb: "A rischio quota 100 e reddito di cittadinanza"

I più letti della settimana

  • Shock all'ospedale: paziente cade dall'undicesimo piano del SS. Annunziata

  • Ex campione di atletica leggera muore lanciandosi dalla finestra dell'ospedale: la procura apre un'inchiesta

  • Si è spento all'improvviso Claudio Micomonaco, impiegato del Comune di Chieti

  • Il ponte che collega Cepagatti a Chieti è pericoloso: scatta la chiusura

  • Giacomo Belli da Chieti ad Amazon: "Vorrei che ci fossero più opportunità per i ragazzi che oggi crescono qui"

  • Acqua di pozzo per la produzione di conserve e condizioni igieniche precarie: stop all'attività di una ditta

Torna su
ChietiToday è in caricamento